9 consigli pratici su come farsi pagare dai clienti e ridurre il rischio di credito.

Prima di trovarsi a gestire significative quantità di crediti insoluti è opportuno attuare una serie di contromisure finalizzate ad evitare o ridurre questo rischio. Condivido con voi alcune buone prassi da seguire con religioso rigore.

1) Verifica la documentazone

Prima di concedere prodotti o servizi ad un potenziale cliente devi assicurarti che gli accordi, in particolare quelli relativi ai pagamenti, siano chiari e condivisi.

 

2) Gestisci i crediti con metodo

Non lasciare al caso la gestione dei tuoi crediti. Puoi organizzarti all’interno dell’azienda, oppure puoi affidarti ad un professionista.

 

3) Non farti sorprendere

Esiste la possibilità di verificare la solvibilità dei tuoi clienti o potenziali clienti. Prevenire è meglio che curare.

 

4) L’affidabilità va monitorata

Nel tempo le circostanze cambiano e con loro può mutare anche l’affidabilità delle aziende. Tieni costantemente aggiornate le informazioni sull’intero portafoglio clienti.

 

5) Previeni pagamenti tardivi

Non incoraggiare né sottovalutare i pagamenti in ritardo. Specifica bene in fattura i termini di pagamento. Verifica gli incassi con tempestività. Gestisci con rapidità eventuali contestazioni e reclami.

 

6) Se non paga cosa fare?

Nonostante tutte le azioni precedenti qualcuno comunque non paga? Ok, ora passa al piano B, ovvero al processo di recupero del credito.

 

7) Scegli il partner con cura

La gestione dei crediti è un processo che mette in campo una specifica e approfondita conoscenza dei meccanismi. Scegli il partner sulla base di criteri oggettivi. Esperienza, efficacia, referenze.

 

8) Azioni in fase stragiudiziale

  • Lettera di sollecito
  • Negoziazione telefonica
  • Archiviazione prativa

 

9) Azione legale

Se la via stragiudiziale non ha dato risultati apprezzabili, non resta che valutare se procedere per vie legali.

 

Buon lavoro.

Clara Cortesi.

About the Author:

Leave A Comment