Accesso al credito. 3 consigli per costruire un rapporto migliore con la banca.

La crisi iniziata nel 2008 ha avuto un forte impatto sul sistema finanziario ed economico italiano, modificando in modo permanente il rapporto tra banche e imprese.

Il sistema bancario ha selezionato con maggiore severità e prudenza la concessione dei crediti con la conseguenza che le imprese piccole e medie fanno spesso fatica a collocarsi tra le aziende affidabili.
Cosa fare dunque per uscire da questo impasse e creare un rapporto banca-impresa più armonico?

Tre consigli.

Primo. Avere chiaro ciò che vogliamo. Individuare con precisione il fabbisogno finanziario della nostra impresa offre una base utile e necessaria alla trattativa con la banca, inoltre mostra una capacità di visione e di analisi rassicurante.
Secondo. Dimostrare che l’intento è quello di mettere in campo una serie di azioni volte a dare continuità all’azienda. è di fondamentale importanza dare la netta percezione di una prospettiva orientata alla crescita e alla continuità e che l’accesso al credito rappresenta una fase importante all’interno di un progetto concreto e misurabile.
Terzo. Fornire un quadro preciso e convincente delle risorse di cui si dispone e dei punti di forza che giustificano la permanenza sul mercato della nostra impresa. La logica infatti è quella di dimostrare che il progetto generale ha fondamenta solide e in linea con la domanda del mercato di riferimento.
Buon lavoro.
Clara Cortesi

Se desideri ulteriori informazioni puoi contattarmi compilando la form

By | 2017-05-10T20:52:10+00:00 Maggio 8th, 2017|Categories: Accesso al credito|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Leave A Comment